PEC: mbac-sab-umb@mailcert.beniculturali.it   E-MAIL: sab-umb@beniculturali.it
Tel. (+39) 0755052198; 0755055715

Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Umbria

Ispettori archivistici onorari

Nell’esercizio delle proprie funzioni le Soprintendenze hanno la facoltà di avvalersi della collaborazione di ispettori archivistici onorari. La figura dell’ispettore onorario è stata istituita con l. 386/1907 ed è ora regolata dall’art. 44 del d.p.r. 1409/1963 “Norme relative all’ordinamento ed al personale degli Archivi di Stato”, tutt'ora in vigore. In base al suddetto articolo, gli ispettori onorari, scelti fra gli impiegati a riposo dell’Amministrazione degli Archivi di Stato, fra i membri delle società e delle deputazioni di storia patria, di associazioni e di istituti culturali, nonché fra gli studiosi in genere di discipline storiche, con particolare riguardo alla storia locale, hanno il compito di segnalare:

  • gli archivi o i singoli documenti di cui i privati siano proprietari, possessori o detentori e che abbiano un presumibile notevole interesse storico;

  • i documenti dello Stato e degli enti pubblici che si trovino avulsi dagli archivi cui spettano;

  • il commercio abusivo di archivi o di singoli documenti;

  • gli scarti di archivi o di singoli documenti, compiuti senza l’osservanza delle norme previste dalla legge.

Gli ispettori archivistici onorari sono nominati con decreto del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo - su istanza dell'interessato - e durano in carica per tre anni; la carica può essere riconfermata.

Il procedimento di nomina
Il candidato alla nomina di ispettore onorario deve presentare istanza alla Soprintendenza archivistica, corredata con

  1. il proprio curriculum vitae et studiorum
  2. due fotografie formato tessera, di cui una autenticata
  3. l'autorizzazione per il trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. 196/03
  4. autodichiarazione di insussistenza di motivi di incompatibilità 

La Soprintendenza, accertato il possesso dei requisiti (cittadinanza, assenza di condanne penali e di motivi di incompatibilità con altri impegni pubblici o privati, possesso di appropriate cognizioni culturali, competenza, prestigio sociale acquisito localmente), trasmette le proprie valutazioni alla Direzione Generale Archivi che emetterà il decreto di nomina.

Riferimenti normativi

L. 27 giugno 1907, n. 386, artt. 47-52; D.P.R. 30 settembre 1963, n. 1409, art. 44
 

Termini previsti: 50 gg.

 

ISPETTORI ARCHIVISTICI ONORARI ATTUALMENTE IN CARICA

 

  • Patrizia Angelucci
    Già ricercatrice di storia medievale e docente di archivistica presso l’Università degli studi di Perugia ha curato, nel corso della sua carriera, numerose pubblicazioni, convegni e conferenze aventi ad oggetto temi di archivistica generale e storia degli archivi.
    Scadenza incarico: 31 dicembre 2021
     
  • Rita Chiaverini
    In possesso del diploma di archivistica paleografia e diplomatica rilasciato dall'Archivio di Stato di Perugia, è dipendente della Provincia di Perugia e, dal 2 settembre 2016, svolge parte della sua attività presso il Comune di Norcia. Ha collaborato con il CEDRAV, Centro di documentazione e di ricerca antropologica della Valnerina e della Dorsale Appenninica Umbra, e si è sempre occupata delle problematiche culturali e turistiche di questa zona geografica. È stata volontaria presso la Soprintendenza, partecipando sia alla tutela che alla valorizzazione degli archivi della Valnerina.
    Scadenza dell’incarico: 31 dicembre 2022
  • Francesco Campagnani
    Archivista presso l'Archivio storico diocesano di Todi e socio corrispondente della Deputazione di storia patria per l'Umbria è in possesso del diploma di archivistica paleografia e diplomatica  rilasciato dall'Archivio di Stato di Perugia. Autore di varie pubblicazioni ha curato, anche, la realizzazione di alcune esposizioni di carattere storico-documentario su temi di storia locale.
    Scadenza incarico: 31 dicembre 2022
     
  • Giuseppe Di Biagio
    Medico in pensione, ha esercitato la professione di chirurgo all'Ospedale di Assisi. E’ stato presidente della sezione di Assisi di Italia Nostra; è presidente del Centro studi assisano. Ha tenuto diverse lezioni all’Università della terza età su temi: “Racconti di viaggi” e “Assisi in cartolina”. Ha collaborato a varie esposizioni con proprie fotografie e cartoline.
    Scadenza dell’incarico: 31 dicembre 2022
     
  • Sergio Giovannini
    Studioso e ricercatore di storia locale, autore di pubblicazioni scientifiche, collabora con la Soprintendenza per l'attività di tutela e valorizzazione di archivi dell'Orvietano. Ha contribuito al ritrovamento di due importanti documenti dell'archivio parrocchiale di Monteleone di Orvieto.
    Scadenza dell'incarico: 31 dicembre 2021
     
  • Paola Monacchia
    Funzionaria archivista di Stato in pensione e attualmente presidente della Deputazione di storia patria per l'Umbria, ha prestato servizio presso l'Archivio di Stato di Perugia. Dal 1990 al 2006 ha ricoperto l'incarico di direttore della sala di studio e dal gennaio 1997 al settembre 2015 è stata responsabile della Sezione di Archivio di Stato di Assisi.
    Scadenza dell'incarico: 31 dicembre 2022     
                                          
  • Daniele Piselli
    Ingegnere presso una società di costruzioni meccaniche, da sempre si è interessato del recupero, sistemazione e ordinamento di vari archivi del territorio di Montegabbione. È attivo in varie associazioni culturali e di promozione turistica della comunità.
    Scadenza incarico: 31 dicembre 2021
  • Alvaro Tacchini
    Storico, ricercatore, conoscitore della storia dell’Alta Valle del Tevere, promotore di numerose iniziative culturali, è direttore storico della «Fototeca Tifernate On Line» e responsabile scientifico e presidente dell’Istituto di storia politica e sociale «Venanzio Gabriotti» di Città di Castello, per il quale cura la collana editoriale "Quaderni". Nel 1996 ha contribuito a fondare l’Associazione storica dell'Alta Valle del Tevere. È autore di numerose pubblicazioni di natura storico-archivistica e ha, da sempre, svolto attività di tutela e valorizzazione del patrimonio archivistico locale, segnalando alla Soprintendenza numerosi archivi che rischiavano il degrado e la dispersione.
    Scadenza dell'incarico:31 dicembre 2023

     

 



Ultimo aggiornamento: 24/03/2021